LA DETRAZIONE IRPEF RELATIVA ALL’ACQUISTO DI UNITÀ IMMOBILIARIE

L’art. 1, comma 56, Finanziaria 2016 ha introdotto una specifica agevolazione connessa con l’acquisto di unità immobiliari residenziali vendute da imprese costruttrici, con il chiaro intento di incentivare le vendite del comparto immobiliare, riducendo il “peso” dell’IVA in capo all’acquirente.
In particolare, in caso di acquisto di un’unità immobiliare residenziale di classe energetica A / B, ceduta dall’impresa costruttrice l’acquirente può usufruire di una specifica detrazione IRPEF, pari al 50% dell’IVA relativa all’acquisto della stessa.

AMBITO SOGGETTIVO
Dalla lettura del citato comma 56 si desume che i soggetti che possono usufruire dell’agevolazione in esame sono i soggetti passivi IRPEF (privati).

CARATTERISTICHE DELL’IMMOBILE
Per usufruire dell’agevolazione, l’unità immobiliare deve presentare le seguenti caratteristiche:
• essere a destinazione residenziale. La disposizione in esame non pone alcuna ulteriore condizione. La detrazione spetta pertanto non solo per l’acquisto dell’unità immobiliare “prima casa” ma anche per l’acquisto della “seconda casa”, nonché per quella da investimento (da locare a terzi). Inoltre non assume rilevanza lo “status” dell’unità immobiliare la quale può essere “di lusso” o “non di lusso”.
• conseguire prestazioni energetiche di classe A o B.

ESTENSIONE ALLE PERTINENZE
La stessa Agenzia nella Circolare n. 20/E in esame ha chiarito che l’agevolazione si estende anche alle pertinenze acquistate congiuntamente con l’abitazione, a condizione che nell’atto sia data “evidenza del vincolo pertinenziale”.

CARATTERISTICHE DELL’IMPRESA CEDENTE
L’unità immobiliare deve essere acquistata dall’impresa costruttrice in quanto (verosimilmente) soggetta ad IVA. Come chiarito dall’Agenzia nella Circolare n. 20/E in esame, l’agevolazione spetta anche per l’acquisto effettuato dall’impresa di ripristino / ristrutturatrice

MISURA DELLA DETRAZIONE
La detrazione in esame:
• è pari al 50% dell’IVA pagata in sede di acquisto dell’unità immobiliare;
• va ripartita in 10 quote annuali.